Verdure di stagione | lista mese per mese: le verdure di Marzo.

Perchè dare la precedenza alle verdure di stagione nella nostra dieta quotidiana? I benefici sono infiniti e passano da quelli fisici a quelli per il nostro portafogli.

Alla base di una corretta alimentazione e uno stile di vita sano c’è una buona percentuale di consumo di verdura. Assumendo verdura di stagione si potranno acquisire maggiori proprietà nutrizionali, cibi più freschi e sicuramente di maggiore qualità e con un impatto ambientale inferiore (se avete un contadino vicino a casa avrete fatto tombola a km0!)

Ma quali sono le verdure stagionali da andare a ricercare o dare la precedenza durante i nostri acquisti?

Verdure di stagione: Lista mese per mese

Le verdure di Marzo

Nella lista della spesa di questo mese dobbiamo segnare:

  • agretti
  • taccole
  • ravanelli
  • asparagi
  • cipollotti
  • patate novelle
  • cetrioli
  • bietole
  • broccoli
  • carciofi
  • carote
  • cardi
  • cavolfiori
  • cavoli
  • cavolini di Bruxelles
  • catalogna
  • cicoria
  • cipolle
  • finocchi
  • indivia belga e riccia
  • lattuga
  • patate
  • porri
  • radicchio rosso
  • rape
  • sedano
  • spinaci
  • topinambur
fammi sapere se ti piacciono i miei contenuti!
iscriviti gratuitamente alla newsletter di giulia conla giacca rosa

leggi le recensioni recenti dei libri letti
conosciamo su instagram, mi trovi come giulia con la giacca rosa blog
visita lo shop di giulia con la giacca rosa

Verdure di stagione | lista mese per mese: le verdure di Febbraio.

Perchè dare la precedenza alle verdure di stagione nella nostra dieta quotidiana? I benefici sono infiniti e passano da quelli fisici a quelli per il nostro portafogli.

Alla base di una corretta alimentazione e uno stile di vita sano c’è una buona percentuale di consumo di verdura. Assumendo verdura di stagione si potranno acquisire maggiori proprietà nutrizionali, cibi più freschi e sicuramente di maggiore qualità e con un impatto ambientale inferiore (se avete un contadino vicino a casa avrete fatto tombola a km0!)

Ma quali sono le verdure stagionali da andare a ricercare o dare la precedenza durante i nostri acquisti?

Verdure di stagione: Lista mese per mese

Le verdure di Febbraio

Nella lista della spesa di questo mese dobbiamo segnare:

  • cetrioli
  • bietole
  • broccoli
  • carciofi
  • carote
  • cardi
  • cavolfiori
  • cavoli
  • cavolini di Bruxelles
  • catalogna
  • cicoria
  • cipolle
  • finocchi
  • indivia belga e riccia
  • lattuga
  • patate
  • porri
  • radicchio rosso
  • rape
  • sedano
  • spinaci
  • topinambur
fammi sapere se ti piacciono i miei contenuti!
iscriviti gratuitamente alla newsletter di giulia conla giacca rosa

leggi le recensioni recenti dei libri letti
conosciamo su instagram, mi trovi come giulia con la giacca rosa blog
visita lo shop di giulia con la giacca rosa

Calendario letterario | Tanti auguri agli scrittori e scrittrici nati nel mese di GENNAIO

Un CALENDARIO LETTERARIO per festeggiare il compleanno di scrittrici e scrittori.

Di base ho pensato a questa rubrica per curiosità personale: ci saranno dei collegamenti tra i mesi di nascita degli scrittori e le loro opere? Esistono scrittori “dannati” che appartengono principalmente ad un mese o segno zodiacale piuttosto che ad un altro?

Chi sono dunque i nati nel mese di GENNAIO?

  1. J. R. R. Tolkien, 3 gennaio 1832 (capricorno)
  2. Umberto Eco, 5 gennaio 1932 (capricorno)
  3. Leonardo Sciascia, 8 gennaio 1921 (capricorno)
  4. Glenn Cooper, 8 gennaio 1953 (capricorno)
  5. Haruki Murakami, 12 gennaio 1949 (capricorno)
  6. Edgar Allan Poe, 19 gennaio 1809 (capricorno)
  7. Fred Uhlman, 19 gennaio 1901 (capricorno)
  8. Alessandro Baricco, 25 gennaio 1958 (acquario)
  9. Anton Pavlovič Čhecov, 29 gennaio 1860 (acquario)

A ogni mese il suo segno zodiacale

Prima di vedere nello specifico i due segni di gennaio, ripassiamo in sintesi il “calendario” dello Zodiaco a seconda del giorno e del mese. Il segno zodiacale principale di ognuno è quello che si trovava nella posizione del Sole al momento della propria nascita. Il Sole, infatti, secondo astrologia e oroscopo, determina il tuo io più profondo, la tua identità ed è l’essenza di chi sei veramente.

Ariete: 21 marzo – 20 aprile
Toro: 21 aprile – 20 maggio
Gemelli: 21 maggio – 21 giugno
Cancro: 22 giugno – 22 luglio
Leone: 23 luglio – 23 agosto
Vergine: 23 agosto – 22 settembre
Bilancia: 23 settembre – 22 ottobre
Sagittario: 23 novembre – 21 dicembre
Capricorno: 22 dicembre – 20 gennaio
Acquario: 21 gennaio – 19 febbraio
Pesci: 20 febbraio – 20 marzo

Il segno zodiacale del Capricorno

Un nativo del Capricorno non si dà mai per vinto e si applica giorno dopo giorno per raggiungere i suoi obiettivi. Nei confronti degli altri, è inizialmente chiuso e riservato. Non è facile entrare nel suo cerchio d’amicizie perché tende a mostrare una facciata distaccata. Tuttavia, una volta conquistata la sua fiducia si rivela un amico affettuoso e leale.

D’altra parte, però, come tutti i segni di Terra rischia di essere troppo materialista e testardo. Come succede per il Toro ma anche per il Leone e il Sagittario, fargli cambiare idea è un vera impresa. Inoltre, l’estrema riservatezza lo porta spesso a chiudersi in modo eccessivo al mondo esterno e di presentare un certo pessimismo che lo può allontanare dalle altre persone.

Il segno zodiacale dell’Acquario

Gli Acquario sono un concentrato di idee e di originalità. Infatti, sono noti per la loro intelligenza e immaginazione, oltre a essere degli avanguardisti per eccellenza. Detestano conformarsi alla normalità e alle mode, perché preferiscono anticiparle o inventarne delle nuove. Sono idealisti, curiosi e attratti da tutto ciò che è nuovo, per questo amano viaggiare e scoprire.

L’innata libertà che lo contraddistingue lo porta a essere intollerante nei confronti dei legami troppo opprimenti o stretti, ma, da parte sua, è il primo a essere molto geloso verso il partner. Inoltre, risultano essere permalosi proprio come i Gemelli, e anche irascibili nei momenti di collera.

Fammi sapere se ti piacciono i miei contenuti. Se li hai apprezzati, sostieni il mio lavoro e condividilo con i tuoi amici.
iscriviti gratuitamente alla newsletter di giulia conla giacca rosa

leggi le recensioni recenti dei libri letti
conosciamo su instagram, mi trovi come giulia con la giacca rosa blog
visita lo shop di giulia con la giacca rosa

Verdure di stagione | lista mese per mese: le verdure di Gennaio.

Perchè dare la precedenza alle verdure di stagione nella nostra dieta quotidiana? I benefici sono infiniti e passano da quelli fisici a quelli per il nostro portafogli.

Alla base di una corretta alimentazione e uno stile di vita sano c’è una buona percentuale di consumo di verdura. Assumendo verdura di stagione si potranno acquisire maggiori proprietà nutrizionali, cibi più freschi e sicuramente di maggiore qualità e con un impatto ambientale inferiore (se avete un contadino vicino a casa avrete fatto tombola a km0!)

Ma quali sono le verdure stagionali da andare a ricercare o dare la precedenza durante i nostri acquisti?

Verdure di stagione: Lista mese per mese

Le verdure di Gennaio

Nella lista della spesa di questo mese dobbiamo segnare:

  • bietole
  • broccoli
  • carciofi
  • carote
  • cardi
  • cavolfiori
  • cavoli
  • cavolini di Bruxelles
  • catalogna
  • cicoria
  • cipolle
  • finocchi
  • indivia belga e riccia
  • lattuga
  • patate
  • porri
  • radicchio rosso
  • rape
  • sedano
  • spinaci
  • topinambur
fammi sapere se ti piacciono i miei contenuti!
iscriviti gratuitamente alla newsletter di giulia conla giacca rosa

leggi le recensioni recenti dei libri letti
conosciamo su instagram, mi trovi come giulia con la giacca rosa blog
visita lo shop di giulia con la giacca rosa

Shop| Giochi per neonati, carte ad alto contrasto per stimolare la vista!

Non tutti forse lo sanno, ma un bambino appena nato ha una visione di quello che lo circonda molto ridotta. Per arrivare a vedere, come intendiamo noi, bene ci vogliono all’incirca sei mesi: un percorso a tappe che parte da una visione offuscata e in bianco e nero della nostra realtà, per poi passare a una visione via via un pò più nitida delle forme, al riconoscimento in primis del rosso e del verde e poi di tutti gli altri colori.

L’attenzione al bianco e al nero

Ma perché, quindi, i libri in bianco e nero? Perché il contrasto risulta stimolante. Quindi non servono figure complesse, ma bastano geometrie o rappresentazioni stilizzate.

Per accrescere attenzione e sviluppare la  vista dei neonati i libri in bianco e nero sono degli ottimi supporti.  Da una parte li stimolano, dall’altra li aiutano a mantenere alta la concentrazione. 

Le mie carte ad alto contrasto

La mia proposta è pensata apposta per la fascia 0-3 mesi: delle carte in bianco e nero che possano essere appoggiate nella culletta, appese, portate come intrattenimento in macchina.

Acquista il set di carte ad alto contrasto.

Metodi di pagamento:

315519022_1491771424567025_3051932903522666406_n

SET CARTE ALTO CONTRASTO

Set di 6 carte in A5 per un totale di 12 figure ad alto contrasto.

15,00 €

Scrivimi per maggiori informazioni

Seguimi su Instagram

Novità:

gli ultimi articoli del blog

Libri 2022 e #wishlist

Libri 2022

Una lista-promemoria in progress, scritta sia per me sia per chi legge, delle opere su cui ho messo le mani nell’anno 2022: libri, ebook, audiolibri di tutti i generi (romanzi, saggi, fumetti, albi illustrati).

Da appassionata di libri, non posso esimermi dall’amare i segnalibri (perchè no, le orecchie ai libri non si fanno! 😉 )

Quale libro stai leggendo? Quali sono i libri nella tua #tbrlist??
Ti aspetto nei commenti!

Qui sotto trovi la mia personale #wishlist aggiornata:

  1. Saga completa dell’Attaversaspecchi..
  2. Atti di sottomissione di Megan Nolan.
  3. Una vita come tante di Hanya Yanagihara
  4. L’idiota di Dostoevskji

Audiolibri 2022

  1. Libri che mi hanno rovinato la vita, di Daria Bignardi, letto da Daria Bignardi (Audible)
  2. L’arminuta, di Donatella di Pietrantonio, letto da Jasmine Trinca

Romanzi 2022

Prometto di aggiornare quanto più frequentemente possibile questo spazio dedicato ai libri letti durante l’anno 2022, ma non faccio miracoli. Ecco perchè vi consiglio, se volete essere sicuri di stare al passo con tutti i titoli, di seguirmi su Good Reads! Aggiorno la piattaforma con sicuramente più celerità rispetto al blog.

Ti lascio anche il supporto cartaceo stampabile gratuitamente che io ho inserito nella mia agenda.

Romanzi in lettura:

Se volete essere sicuri di stare al passo con tutti i titoli, seguitemi su Good Reads!

È l’unico canale dove riesco in qualche modo a tenere traccia delle letture, in alcuni casi anche delle pagine lette.

Qui sul blog aggiorno di volta in volta le recensioni dei libri letti e terminati.

Romanzi letti:

2. CIRCE,
DI MADELINE MILLER

Recensione qui

Libro letto: "Circe" di Madeline Miller

5. Il canto di calliope,
di Natalie haynes

Recensione qui

Libri letti 2022: "Il canto di Calliope" di Natalie Haynes

6. niente di vero,
di veronica raimo

Recensione qui

Libri letti 2022: "Niente di vero" di Veronica Raimo, candidato premio strega 2022

8. nova,
di fabio bacà

Recensione in arrivo!

Nova, di Fabio Bacà recensione

12.Nel paese delle donne selvagge, di Aoko matsuda

Recensione qui

Libri letti 2022: Nel paese delle donne selvagge di Aoko Matsuda edito da E/O edizioni

13. La cartolina
di Anne Berest

Recensione qui

14. gli scomparsi di chiardiluna
di Christelle dabos

Recensione qui

15. infanzia
di tove ditlevsen

Recensione qui

recensione Infanzia, Tove Ditlevsen, Fazi Editore

16. Uomoni e topi
di John Steinbeck

Recensione qui

iscriviti gratuitamente alla newsletter di giulia conla giacca rosa

conosciamo su instagram, mi trovi come giulia con la giacca rosa blog
visita lo shop di giulia con la giacca rosa
leggi gli articoli recenti di giulia con la giacca rosa

Recensione | Circe, di Madeline Miller

Recensione di Circe di Madeline Miller.

Una rivisitazione godibilissima e colta che espande il mito e trasforma in protagonista indimenticabile una figura in cui siamo abituati a imbatterci quasi di sfuggita.

Figlia del Sole e della ninfa Perseide, Circe cresce fra i Titani imparando a schivare le folgori delle nuove divinità olimpiche.

Paradossalmente, la vita di Circe sembra germogliare davvero da quella che per dei e mortali potrebbe somigliare alla peggiore delle condanne: l’esilio eterno sull’isola di Eea. Tra animali e piante, Circe asseconda la magia e diventa il cuore pulsante di un universo di prodigi, incontri, lotte secolari e sorti illustri.

Ci sembra di sapere tutto della storia di Circe, la maga raccontata da Omero, che ama Odisseo e trasforma i cuoi compagni in maiali. Eppure esistono un prima e un dopo nella vita di questa giovane Dea, che ne fanno uno dei personaggi femminili più fascinosi e complessi della tradizione classica.

Ricevi i miei nuovi articoli nella tua casella di posta

Personalmente ho sempre amato i personaggi della mitologia classica e forse questo mi ha portato ad approcciarmi subito a questa nuova narrazione che ben si inserisce e completa quella raccontata da Omero. Allo stesso tempo siamo molto lontani dalle interpretazioni diffamatorie (Circe seduttrice e prostituta), dalle elucubrazioni allegoriche, dall’implacabile e ferocia dea di Virgilio, dal ritratto in nero di Ovidio e in generale dalla differenza che la figlia del Sole ha sempre suscitato nel corso dei secoli.

Circe viene raccontata attraverso una personalità che oscilla continuamente tra il divino e l’umano.

Dopo aver letto questo capitolo di Madeline Miller, sicuramente nella mia ToBeReadList inserirò il romanzo “La Canzone di Achille” (Sonzogno, 2013).

Qui sotto vi lascio la recensione di Il Canto di Calliope di Natalie Haynes, perchè se vi piace il genere sono sicura che lo apprezzerete.

Ti lascio anche il link per scaricare gratuitamente i miei amati segnalibro! Se li utilizzi nelle tue letture, taggami nelle foto o storie 🙂

Se ti piacciono, visita la mia sezione dedicata e scarica gratuitamente quelli che fanno al caso tuo!

Chi è Madeline Miller?

Madeline Miller è nata a Boston, ha un dottorato in lettere classiche alla Brown University e ha insegnato drammaturgia e adattamento teatrale dei testi antichi a Yale. Attualmente vive a Narbeth, Pennsylvania, con il marito e due figli.

Non sai quale nuova lettura scegliere?
Vieni a leggere le mie recensioni qui!

Leggi gli articoli correlati

Caricamento…

Si è verificato un problema. Aggiorna la pagina e/o riprova in seguito.

Ci sono tantissimi contenuti gratuiti da poter scaricare 🙂

5 PODCAST da ascoltare assolutamente!

Ho pensato di creare una piccola guida su #instagram dove raccolgo tutti i #podcast che ho apprezzato di più…e ovviamente è una lista aperta che spero si allunghi parecchio con il tempo! Quindi ti proporrei prima una cosa:

Qui sotto trovi la lista dei miei podcast del cuore aggiornati a Marzo 2022.

1 Educare con Calma

Il podcast di @lateladicarlotta è stato lo strumento più utile che potessi avere per superare alcuni momenti delicati della maternità con Noah: in primis la perdita di sonno per alcuni mesi della nostra vita. Se siete sulla barca della genitorialità vi consiglio di ascoltare questo podcast perchè potrebbe rivelarsi un utile compagno di avventure.

2 Veleno

podcast Veleno di @pablotrincia è la drammatica e mi permetterei di dire anche sconvolgente storia di sedici bambini che furono allontanati per sempre dalle loro famiglie tra i comuni di Massa Finalese e Mirandola. Oltre al podcast è uscito anche il documentario inchiesta di Pablo in cui viene raccontata l’atrocità attraverso i volti e le voci dei diretti interessa.

3 Qui si fa l’Italia

La storia della nostra Italia come ci saremmo meritati di ascoltarla ai tempi delle superiori: coinvolgente, attenta e piena di aneddoti che fanno (ri)vivere quegli anni di grandi cambiamenti a partire da 2 giugno 1946, dalla nascita della Repubblica Italiana. @lollobaravalle @lorenzopregliasco

4 Stories

Gli attenti aggiornamenti di @cecialiasala che ogni venerdì ci racconta la rassegna della settimana.

5 Morgana

Un podcast di Donne complicate (alcuni dicono), fuori dagli schemi.Per me è un podcast di grandi storie di coraggio, di donne che ce l’hanno fatta rimanendo fedeli a se stesse. A cura di @michimurgia e @chiaratagliaferri .

Qui trovi anche la recensione del libro!

Ricevi i miei nuovi articoli nella tua casella di posta

Ci sono tantissimi contenuti gratuiti da poter scaricare 🙂

Encanto: il nuovo cartone Disney che parla di famiglia!

Trama, trailer e recensione di “Encanto”, il nuovo film d’animazione Walt Disney Animation Studios diretto da Jared Bush e Byron Howard.

Il 60esimo lungometraggio della Walt Disney Studio ci porta alla scoperta della Colombia attraverso le avventure della famiglia Madrigal. Si tratta di una famiglia straordinaria, di una casita magica e dove ognuno (a modo suo) è speciale. La protagonista principale è Maribel, l’unica della famiglia a non aver ricevuto un dono magico.

Il cartone è diretto da Jared BushByron Howard (entrambi registi di “Zootropolis“).

Ad accompagnare le coloratissime e bellissime immagini della storia le splendide musiche originali di Lin-Manuel Miranda, vincitore dell’Emmy®, del GRAMMY® e del Tony Award® (“Hamilton” e “Oceania“).

Ricevi i miei nuovi articoli nella tua casella di posta

La trama di Encanto

La famiglia è al centro di tutto. Una famiglia molto grande all’interno della quale troviamo ben 12 figure con personalità ben delineate e uniche, tra cui spiccano le figure femminili che rappresentano i pilastri non solo dei Madrigal ma anche della comunità in cui vivono.

Tra loro troviamo le sorelle di Maribel, Isabela, che ha il dono di far fiorire tutto e Luisa dotata di una forza straordinaria. Poi c’è mamma Julieta (figlia di nonna Alma) che ha il dono di guarire chiunque con i suoi cibi. Tutte prese ad aiutare il prossimo al punto da tralasciare le incomprensioni presenti all’interno della famiglia e da non prestare attenzione alle paure e alle aspettative degli altri componenti, soprattutto ai dubbi di Maribel che nonostante sia dolce e accomodante non riesce a trovare un suo ruolo e scopo all’interno dei Madrigal. Ma con il tempo arriverà anche per lei l’occasione per dimostrare la sua utilità.

Una catastrofe incombe sulla comunità: la candela sta per spegnersi, la casa sta cadendo a pezzi e tutti stanno perdendo progressivamente i loro poteri. La fine sembra vicina, ma proprio Maribel farà il possibile per tenere tutti uniti e riabilitarsi nuovamente agli occhi della nonna Alma che finalmente capirà, come tutti, che le doti speciali sono dentro ognuno di noi e che basta aspettare l’occasione e il tempo giusto per tirarle fuori. D’altronde la forza della comunità uscirà fuori quando tutti collaboreranno e daranno il loro contributo pur non possedendo poteri magici. Non c’è dono più grande di quello che nasce dall’armonia della diversità.

Guarda il trailer ufficiale di Encanto!

Cosa penso di Encanto?

Ho visto il cartone prima di leggere qualsiasi anticipazione e ho apprezzato tutto: le tematiche, il contesto, le musiche, il fatto che si tratti di un cartone Disney che parla a tutti senza discriminazioni di alcun genere.

Qualche giorno dopo ho iniziato a leggere pareri discordanti, e allora ho pensato che forse quel Encanto di cui tutti parlano in maniera così negativa non era lo stesso che avevo visto io. Ho fatto quindi un rewatch e vi dirò una cosa: mi è piaciuto ancora di più.

Potete guardarlo anche voi sulla piattaforma Disney+ oppure al cinema!
Se invece l’avete già visto, fatemi sapere cosa ne pensate 🙂

Leggi gli articoli recenti:

Ci sono tantissimi contenuti gratuiti da poter scaricare 🙂

Regalo per la nascita | 3 idee personalizzate

Ne ho create diverse negli ultimi due anni. Questa e’ una delle tante e devo dire che la parte piu’ bella e’ la personalizzazione: dal colore, all’animale che magari si vuole scegliere. E’ un regalo pensato, contenstualizzato (spesso va ad arredare la cameretta del nuovo nato) e ricorda l’evento piu’ bello che ci sia per una nuova famiglia.

Vuoi farti questo regalo o lo vuoi regalare a un tuo conoscente?

Scrivimi via mail o mandami un messaggio su Instagram, mi puoi trovare qui:

2. L’impronta in argilla

Devo ammettere che quando ho aperto il kit per poter fare l’impronta non ero molto entusiasta. Non ne capivo realmente la necessita’.

Oggi, a distanza di due anni, guardo il quadretto con l’impronta del piedino e della mano e sono veramente contenta di averlo ricevuto, fatto quando era appena nato e conservato.

Sembra impossibile che in due anni possano crescere cosi’ velocemente, eppure succede. E’ un dolce ricordo che ci portera’ dietro per sempre.

3. Buono spesa

L’ho messo al terzo posto non per importanza, ma perche’ solitamente e’ qualcosa che non si ama troppo fare.

In realta’, ho apprezzato tantissimo chi si e’ presentato con un buono regalo piuttosto che con l’ennesimo completino magari di 1 mese, indubbiamente bellissimo, ma che poi nella realta’ dei fatti ho sfruttato se tutto va bene 3 volte.

Quanti soldi abbiamo invece speso per i primi due mesi tra creme, cremine, e ci manca questo, manca quell’altro…insomma, tante piccole cosettine che ti rendi conto di averne bisogno solo quando hai il/la piccola/o a casa. E cosa c’e’ di meglio di una gift card?

Credo sia un regalo che in questo caso e’ veramente pensato per il/la nuovo/a nato/a e la sua famiglia; si mette da parte la necessita’ di dover accontentare l’orgoglio e si regala qualcosa che sara’ effettivamente utile.

Ricevi i miei nuovi articoli nella tua casella di posta

Se vuoi scambiare due chiacchiere, mi trovi qui: @giulia_gribaudo_

Se non ti vuoi perdere tutti gli aggiornamenti del BLOG inclusi i contenuti gratuiti da poter scaricare,
vienimi a trovere qui: @giuliaconlagiaccarosablog

Ci sono tantissimi contenuti gratuiti da poter scaricare 🙂